Misure 10 e 11 PSR, di Gioia: "Agea sia più celere nei pagamenti"

26/05/2017



L'assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, precisa quanto segue:

"Abbiamo ricevuto in questo Assessorato diverse istanze con le quali i richiedenti gli aiuti previsti dai bandi delle misure a superficie attivati nel corso della campagna 2016 (Misura 10 "Agricoltura Integrata" e Misura 11 "Agricoltura Biologica") lamentano il ritardo nella definizione delle domande ammesse a finanziamento e nel pagamento dei premi spettanti. Al riguardo si fa presente che i ritardi accumulati non sono imputabili alla Regione Puglia. Anzi, gli uffici regionali, per quanto di propria competenza, hanno concluso oramai da lungo tempo le diverse attività di controllo dei requisiti di ammissibilità agli aiuti previsti dal Bando. In particolare, per la Misura 11 sono stati effettuati e conclusi i seguenti controlli: iscrizione alla Camera di Commercio, assoggettamento delle aziende al metodo biologico, congruità degli Accordi collettivi e verifica delle particelle in conversione.

Invece, i ritardi sono dovuti alle diverse criticità tecniche-operative manifestate dall'organismo pagatore Agea nella predisposizione e gestione del sistema informatico Sian. Sin dal mese di novembre 2016, l'Autorità di gestione del PSR Puglia 2014-2020 si è adoperata nei confronti di Agea trasmettendo richiesta formale per conseguire, quanto meno, il pagamento degli anticipi previsti dalla normativa comunitaria.

In una riunione tenutasi presso Agea lo scorso 9 marzo 2017 sono state nuovamente definite e concertate le diverse attività propedeutiche ai pagamenti. In quella sede Agea ha presentato un piano dei pagamenti che fissa al 31 maggio 2017 la data entro la quale si procederà al pagamento delle domande risultate positive ai controlli per la Regione Puglia.

Con nota del 11 maggio scorso, la Regione Puglia ha sollecitato affinché tale data possa venire rispettata. In questo modo sarà anche possibile per i reali beneficiari poter presentare entro il termine del 15 giugno 2017 la domanda di conferma per la nuova annualità.
Si conferma, ove mai fosse necessario, il totale impegno della Regione Puglia affinché le aziende aderenti alle misure a superficie possano ricevere gli aiuti previsti entro breve termine".

Condividi linkedin whatsapp