Beneficiari ammessi alle norme di transizione: termini e modalità di conclusione degli interventi

16/06/2021


È stata pubblicata la Determinazione dell'Autorità di Gestione n. 332 del 15.06.2021 relativa al
Paragrafo 19 “Disposizioni transitorie” a valere sulle misure non connesse alle superfici e agli animali. Si tratta delle disposizioni finali in merito al termine per la conclusione degli interventi ed alla presentazione della domanda di pagamento di saldo da parte dei beneficiari ammessi alle norme di transizione del Programma di Sviluppo Rurale.
Il provvedimento scandisce una serie di tempistiche da rispettare

I soggetti ammessi alle norme di transizione che non hanno completato gli interventi finanziati o nei confronti dei quali non è stato possibile erogare il saldo del contributo spettante entro il 31 dicembre 2020, possono beneficiare di una ulteriore e definitiva proroga sino al 31 dicembre 2021 per concludere i lavori e/o per ottenere l’erogazione dell’eventuale saldo del contributo spettante, qualora risulteranno rispettate le seguenti condizioni:

a) i beneficiari devono dimostrare, con documenti giustificativi di spesa quietanzati e relative ricevute di pagamento, di aver raggiunto alla data del 15 luglio 2021 un avanzamento pari o superiore al 60 % della spesa ammessa, così come definita nell’atto di concessione degli aiuti e/o in eventuali ulteriori atti successivi e collegati all’atto di concessione;
b) i beneficiari devono dimostrare, con documenti giustificativi di spesa quietanzati e relative ricevute di pagamento, di aver concluso gli interventi entro il 29 ottobre 2021 e di aver rilasciato la domanda di pagamento del saldo nel portale SIAN entro la medesima data;
c) i beneficiari devono presentare, entro il 2 novembre 2021 presso i competenti Soggetti istruttori della Regione Puglia, la copia cartacea della domanda di pagamento del saldo con la relativa documentazione a corredo prevista dagli atti amministrativi di riferimento;
d) i beneficiari soggetti privati (non enti pubblici) che hanno ricevuto l’anticipazione dell’aiuto
garantita da polizza fideiussoria devono presentare, entro il 15 luglio 2021 ai competenti uffici istruttori della Regione Puglia, apposita appendice alla garanzia fideiussoria
, generata nel
portale del SIA e validata dall’ente garante. In questo caso il beneficiario per generare l’appendice di garanzia nel portale del SIA deve comunicare tempestivamente al competente ufficio istruttore della Regione Puglia la volontà di beneficiare della proroga al 31/12/2021 altrimenti non potrà generare l’appendice di garanzia nel portale del SIA.

La DAG n. 332/2021 stabilisce inoltre:

  • per tutte le domande di pagamento del saldo rilasciate e pervenute entro i suddetti termini gli uffici istruttori della Regione Puglia procederanno ai controlli amministrativi ed alle relative implementazioni istruttorie nel portale del SIA al fine di garantire l’erogazione del saldo entro il 31 dicembre 2021 da parte dell’OP AGEA;
  • altresì che i beneficiari che ricadono nelle condizioni di cui alla precedente lettera a) potranno richiedere una variante al progetto finanziato che comporta la riduzione della spesa ammessa e, conseguentemente, del contributo concesso, purché a seguito della riduzione venga garantito il principio di conclusione di uno o più lotti funzionali del progetto e qualora vengano rispettate le seguenti condizioni:

1) i beneficiari devono presentare la richiesta di variante ai competenti uffici istruttori della
Regione Puglia entro il 20 luglio 2021 e devono allegare la relativa documentazione a supporto
prevista dagli atti amministrativi di riferimento; 

2) gli uffici istruttori della Regione Puglia procederanno alle opportune verifiche delle richieste di variante e ne comunicheranno l’esito di approvazione o diniego.

 

Condividi linkedin whatsapp